Pubblicato
Scritto da
Categorie
News ~

Con l’aumento di casi di violenza e discriminazione online nei confronti delle minoranze religiose in tutto il mondo, Twitter ha annunciato che aggiornerà la sua policy per arginare il fenomeno dei contenuti disumanizzanti che hanno come target proprio questi gruppi.

 

“Dopo aver consultato il pubblico, gli esperti e i membri del nostro team, saranno eliminati tutti i post che disumanizzano le persone per il loro credo religioso” ha dichiarato Twitter sul suo Safety blog. La piattaforma applicherà le nuove regole a tutti i tweet che violano il nuovo codice di condotta; i post offensivi precedenti all’aggiornamento della policy verranno rimossi, ma gli account coinvolti non verranno sospesi.

Alcune organizzazioni credono che ad ispirare questi episodi di violenza sia anche la diffusione dell’hate speech sui social media. Che si tratti dell’attacco dei militanti islamici che hanno ucciso più di 100 persone la domenica di Pasqua o gli omicidi di Pittsburgh da parte dei supermatisti bianchi, i social giocano un ruolo chiave nella diffusione del linguaggio d’odio, che radicalizza un numero sempre maggiore di utenti.

 

“È fantastico che Twitter abbia chiesto l’opinione dei suoi utenti e degli esperti mentre sviluppava la sua nuova policy, ma odio e molestie sono un problema serio che si trascina da anni sulla piattaforma.” ha dichiarato un portavoce della Lega Antidiffamazione in una mail. “Il fatto che il problema sia stato riconosciuto solo ora, mostra che c’è ancora molto da fare. Abbiamo sollecitato Twitter a pubblicare i risultati delle sue nuove politiche per constatarne l’efficacia”.