Published
Written by
Categories
Marketing ~
Tags
Apple ~

Apple è una delle aziende più quotate in borsa. I suoi prodotti continuano ad attrarre milioni di clienti e da diversi anni ormai è riuscita a posizionarsi tra l’élite delle imprese più innovatrici.

Dietro questo grande successo, oltre a ottimi prodotti, si nasconde ovviamente una strategia di marketing mirata e studiata, da cui tutti possono imparare molto.

Vediamo dunque quali sono i punti chiave fondamentali che Apple ci sta lasciando:

  1. Semplicità e minimalismo: Apple è subito riconoscibile per la semplicità e la pulizia che la contraddistinguono. Gli articoli vengono presentati su uno sfondo bianco e negli store domina il minimalismo, senza troppi stimoli. Tutto è incentrato sul prodotto, che rappresenta il vero valore aziendale. Anche nella pubblicità, vengono applicati questi stessi criteri: sono i prodotti stessi a parlare per Apple.
  2.  Suspense e mistero: l’azienda di Cupertino ha creato un vero e proprio mistero attorno al lancio di ogni suo prodotto.  Apple insegna che non bisogna mai svelare tutto subito. In tal modo, si creano indiscrezioni e rumors che alimentano l’interesse per gli articoli, promuovendone la visibilità.
  3. Creare un’esperienza: oggi comprare merce non basta più, ma serve vendere al cliente un’esperienza unica. Apple lavora sullo storytelling in maniera costante, per proporre ai suoi utenti un’esperienza esclusiva, diversa dagli altri brand. Così facendo, i clienti si sentono parte di una community selettiva che li pone sempre al centro di nuove esperienze.
  4. Stimolare le recensioni: i fan della mela vengono costantemente stimolati a condividere la propria esperienza. Apple è l’azienda con migliori recensioni online e può contare su un vero e proprio esercito di lovers, assolutamente infatuati del brand, pronti a rilasciare consigli e opinioni sui prodotti.
  5. Puntare sulle emozioni: il grande colosso sa stimolare emozioni che attirano le persone. Riesce a connettersi con il suo pubblico, toccando le corde giuste per la sensibilità del suo seguito. Promuovere un articolo senza emozioni significa rifarsi al mero bisogno dell’utente, che non legherà mai il cliente a un marchio. L’impresa invece si presenta ai suoi fan come una vera fonte di emozioni: Apple non vende merce, ma sogni.